Ferrovia Bolzano - Bivio per l'Oltradige - S. Antonio

Scheda

Dati principali

Lunghezza: 18,9 km

Apertura: 1898-1903

Chiusura: 1963-1971

Ultimo gestore: Società per Azioni Ferrovia Renon

Elettrificazione: 1200 V CC (1100 V CC)

Scartamento: Ordinario

Stazioni e fermate: Bolzano-Bozen, Bolzano Ponte Roma-Bozen Rom Brucke, Bolzano Ponte Resia-Bozen Reschen Brucke, Bivio per l'Oltradige-Abzweigung Uteretsch, Castel Firmiano-Schloss Sigmundskron, Bivio S. Paolo-St. Pauls, Appiano-Cornaiano/Eppan-Girlan, Ganda, Pianizza-Planitzing, Caldaro-Kaltern, Seligo-Salleg, S. Antonio-St. Anton


Altre informazioni

Il tratto Bolzano - Bivio per l'Oltradige (4,4 km) era comune all'originario tracciato della linea Bolzano - Merano, costruito nel 1881 ed anch'esso abbandonato. Nel 1934, quando la linea della Val Venosta venne elettrificata a 3000 V CC, questo tratto fu dotato di terza rotaia per l'alimentazione dei treni SAFR.
A Caldaro i treni diretti a S. Antonio dovevano effettuare manovra di retrocessione per innestarsi sull'ultimo tronco di linea, dove la pendenza raggiungeva il valore record del 62‰ ad aderenza naturale.


Stato attuale

La sede ferroviaria è evidente per gran parte del tracciato essendo stata trasformata in pista ciclabile, eccetto nell'area urbana di Appiano e Caldaro dove è stata inglobata nella viabilità ordinaria. Generalmente in buono stato le opere d’arte, in particolare il ponte in ferro sull’Adige e due gallerie nei pressi di Appiano.
Anche i fabbricati di servizio sono ben conservati: il fabbricato viaggiatori di Caldaro è divenuto sede delle locali cantine sociali e il relativo deposito locomotive è stato trasformato in rimessa per autocorriere; il fabbricato di Sant’Antonio in parte ospita un bar e in parte è usato come capolinea della funicolare della Mendola.

Mappa

legenda legenda legenda legenda legenda

Immagini

  • Ex-sedime nei pressi della stazione di Bolzano, oggi divenuto un percorso ciclo-pedonale (Alessandro, 2011)

  • Ex-ponte ferroviario in ferro sul torrente Talvera, recuperato ad uso ciclo-pedonale (Alessandro, 2011)

  • Vista laterale dell'ex-ponte in ferro sul torrente Talvera (Alessandro, 2011)

  • Ex-sedime divenuto un percorso ciclo-pedonale tra la stazione di Bolzano e la fermata di Bolzano Ponte Roma (Alessandro, 2011)

  • Ex-sedime nei pressi di Bolzano Ponte Roma, adibito ad uso ciclo-pedonale (Alessandro, 2011)

  • Percorso ciclo-pedonale realizzato sull'ex-sedime tra le fermate di Bolzano Ponte Roma e Bolzano Ponte Resia (Alessandro, 2011)

  • Ex-ponte ferroviario in ferro sul fiume Adige nelle vicinanze di Castel Firmiano, recuperato ad uso ciclo-pedonale (Alessandro, 2011)

  • Veduta del Messner Montain Museum di Castel Firmiano dall'ex-sedime ferroviario (Alessandro, 2011)

  • Ex-sedime trasformato in percorso ciclo-pedonale nei pressi di Castel Firmiano (Alessandro, 2011)

  • Sottopasso del percorso ciclo-pedonale realizzato sull'ex-sedime nei pressi dell'ex-fermata di Castel Firmiano. La ferrovia attraversava a raso la strada (Alessandro, 2011)

  • Ex-sedime, parzialmente cancellato dal percorso ciclo-pedonale, nei pressi dell'ex-fermata di Castel Firmiano (Alessandro, 2011)

  • Ex-galleria ferroviaria nei pressi di Castel Firmiano, oggi utilizzata per il transito ciclo-pedonale (Alessandro, 2011)

  • Galleria recuperata ad uso ciclopedonale nei pressi di Castel Firmiano (R. Rovelli, 2012)

  • Percorso ciclo-pedonale all'interno della galleria ferroviaria nei pressi di Castel Firmiano (Alessandro, 2011)

  • Ex-sedime trasformato in percorso ciclo-pedonale tra Castel Firmiano e Bivio S. Paolo (Alessandro, 2011)

  • Ex-stazione di Appiano-Cornaiano, in ottimo stato di conservazione, riutilizzata per altri usi (R. Rovelli, 2012)

  • Ex-sedime trasformato in pista ciclo-pedonale tra l'ex-fermata Pianizza e Caldaro (R. Rovelli, 2012)

  • Pista ciclopedonale realizzata sull'ex-sedime tra Pianizza e Caldaro (R. Rovelli, 2012)

  • Locomotiva a vapore in mostra lungo il percorso ciclopedonale realizzato sull'ex-sedime alle porte di Caldaro, per ricordarne il passato ferroviario (R. Rovelli, 2012)

  • Ex-stazione di Caldato, oggi sede delle locali cantine sociali, in ottimo stato di conservazione (R. Rovelli, 2012)