Ferrovia Castellanza (vecchia) - Valmorea - Mendrisio (CH)

Scheda

Dati principali

Lunghezza: 36,342 km

Apertura: 1904-1926

Chiusura: 1928-1977

Ultimo gestore: Ferrovie Nord Milano

Elettrificazione: no

Scartamento: Ordinario

Stazioni e fermate: Castellanza, Marnate-Olgiate Olona, Prospiano, Gorla Minore, Solbiate Olona, Gorla Maggiore, Fermata Candiani, Fagnano Olona, Cairate-Bergoro, Cairate-Lonate Ceppino, Gornate Olona-Torba, Castiglione Olona, Lozza-Ponte di Vedano, Bizzozero-Gurone, Malnate Olona, Cantello, Valmorea, Stabio (CH), Ligornetto-Genestrerio (CH), Mendrisio (CH)


Altre informazioni

Linea caratterizzata da un susseguirsi di aperture e chiusure. Il primo tratto, da Castellanza a Cairate-Lonate Ceppino fu attivato nel 1904, nel 1916 la linea fu prolungata fino a Valmorea e nel 1928 fu collegata con Mendrisio, assumendo carattere internazionale.
Dopo soli 2 anni, tuttavia, il tratto Cairate Lonate Ceppino - Mendrisio fu chiuso al servizio viaggiatori; rimase attivo il servizio merci fino a Valmorea, limitato successivamente a Castiglione Olona. Nel 1943-44, durante la seconda guerra mondiale, le officine di riparazione delle Ferrovie Nord furono trasferite da Saronno a Valmorea e la linea fu riattivata come raccordo ad uso interno. Terminata la guerra la linea fu nuovamente abbandonata e nel 1952 fu chiuso al servizio viaggiatori anche il rimanente tronco Castellanza - Cairate Lonate Ceppino, dove soppravvisse fino al 1977 solo il traffico merci.
A partire dal 1995, in fasi successive, il tratto Malnate Olona - Mendrisio è stato ripristinato per la circolazione di treni turistici amatoriali gestiti da due società di appassionati, una italiana e una svizzera.
Il tratto in territorio italiano, da Castellanza al confine di stato (posto poco dopo la stazione di Valmorea), presenta un'estensione di 31,194 km.


Stato attuale

Da Castellanza a Cairate Lonate Ceppino (~11 km) la sede ferroviaria é totalmente armata e i fabbricati di servizio, quasi tutti esistenti, sono in varie condizioni di conservazione. Da Cairate Lonate Ceppino a Malnate Olona (~13 km) la massicciata é evidente ed a tratti affiorano le rotaie. Alcuni dei fabbricati viaggiatori sono stati abbattuti; altri versano in condizioni di abbandono. Da Malnate Olona a Mendrisio la linea è stata ripristinata per la circolazione di treni turistici ad opera di due società private di appassionati italiane e svizzere. In questo tratto anche i fabbricati di servizio sono stati ristrutturati.

Mappa

legenda legenda legenda legenda legenda

Immagini

  • Ex-stazione di Marnate-Olgiate Olona, divenuta sede di un'associazione locale (V. Lato, 2017)

  • Ex-sedime nei pressi della stazione di Marnate-Olgiate Olona, con il binario ancora ben visibile (V. Lato, 2017)

  • Ex-sedime nei pressi della stazione di Marnate-Olgiate Olona (V. Lato, 2017)

  • Sottopasso di Via Valle a Marnate (V. Lato, 2017)

  • Ex-sedime ancora armato ma coperto dalla vegetazione alla periferia di Gorla Maggiore (R. Russo, 2011)

  • Ponte ferroviario abbandonato sul fiume Olona nei pressi di Bergoro (A. Marcarini, 2008)

  • Tratto di ex-sedime ancora armato ed in discrete condizioni (A. Marcarini, 2008)

  • Serbatoio dell'acqua della ex-stazione di Cairate-Lonate Ceppino (A. Marcarini, 2008)

  • Ex-casello recuperato ad altro uso in località Crotto (A. Marcarini, 2008)

  • Un'altra immagine dell'ex-casello in discreto stato di conservazione, con i resti della croce di S. Andrea che indicava l'attraversamento ferroviario (R. Russo, 2011)

  • Binario ancora armato in località Crotto (A. Marcarini, 2008)

  • Segnale indicante l'inizio del percorso ciclopedonale realizzato sull'ex-sedime tra Gornate Olona e Castiglione Olona (S. Benedetti, 2010)

  • Percorso realizzato sull'ex-sedime nei pressi di Gornate Olona (S. Benedetti, 2010)

  • Percorso ciclo-pedonale realizzato sull'ex-sedime tra Gornate Olona e Castiglione Olona, da cui riaffiorano ancora le rotaie (S. Benedetti, 2010)

  • Binario ancora evidente lungo il percorso ciclo-pedonale della Valle Olona (S. Benedetti, 2010)

  • Vestigia di rotaie nei pressi di Gornate Olona (S. Benedetti, 2010)

  • Ex-sedime nei pressi di Castiglione Olona (A. Marcarini, 2008)

  • Binario parzialmente coperto dal terreno nei pressi di Castiglione Olona (A. Marcarini, 2008)

  • Ex-fermata di Bizzozzero-Gurone, in discreto stato di manutenzione (M. Viganò, 2015)

  • Ex-casello di Gurone, in discreto stato di conservazione (R. Rovelli, 2009)

  • Ex-sedime, con il binario parzialmente coperto dal terreno, nei pressi dell'ex-fermata di Bizzozzero-Gurone (M. Viganò, 2015)

  • Binario ancora visibile ma parzialmente coperto dal terreno tra l'ex-fermata di Bizzozzero-Gurone e Malnate Olona (M. Viganò, 2015)

  • Binario ancora visibile ma parzialmente coperto dal terreno nei pressi di Malnate (R. Rovelli, 2009)

  • Rotaia ancora ben evidente nei pressi di Malnate (R. Rovelli, 2009)

  • Rotaie che spuntano dal terreno tra l'ex-fermata di Bizzozzero-Gurone e Malnate Olona (M. Viganò, 2015)

  • Particolare del binario abbandonato tra l'ex-fermata di Bizzozzero-Gurone e la stazione di Malnate Olona (M. Viganò, 2015)

  • Binario evidente nei pressi di Malnate (R. Rovelli, 2009)

  • Ex-sedime eroso dal fiume Olona con la rotaia rimasta sospesa nei pressi di Malnate (R. Rovelli, 2009)

  • Vecchio binario sospeso nel vuoto sul fiume Olona, che ha eroso il sedime ferroviario (M. Viganò, 2015)

  • Altra immagine del punto in cui il fiume Olona ha eroso il sedime ferroviario, tra Gurone e Malnate Olona (M. Viganò, 2015)

  • Ex-sedime con il binario evidente sotto il viadotto della tangenziale di Varese nei pressi di Malnate (R. Rovelli, 2009)

  • Ex-sedime sotto il viadotto di Malnate della linea Milano-Varese delle FNM (R. Rovelli, 2009)

  • Ex-sedime sotto il viadotto di Malnate della linea Milano-Varese delle Ferrovie Nord Milano (A. Marcarini, 2008)

  • Stazione di Malnate, in ottimo stato di conservazione (R. Rovelli, 2009)

  • Piazzale della stazione di Malnate, capolinea del servizio turistico organizzato lungo l'ex-ferrovia fino a Mendrisio (R. Rovelli, 2009)

  • Ex-stazione di Rodero-Valmorea, oggi utilizzata per un servizio ferroviario turistico (F. Rapiti, 2009)

  • Sedime ancora armato e ben tenuto in uscita dalla stazione Rodero-Valmorea (F. Rapiti, 2009)

  • Ex-sedime ancora armato ed utilizzato per la circolazione di treni turistici amatoriali nelle vicinanze del confine svizzero (A. Marcarini, 2008)

Video