Ferrovia Livorno Calambrone - Colle Salvetti

Scheda

Dati principali

Lunghezza: 13,2 km

Apertura: 1863

Chiusura: 1964 (?)

Ultimo gestore: Ferrovie dello Stato

Elettrificazione: no

Scartamento: Ordinario

Stazioni e fermate: Livorno Calambrone, Stagno, Guasticce, Nugola Berte, Colle Salvetti


Stato attuale

La linea è ancora armata, seppur con alcune discontinuità: in particolare sono stati rimossi due ponti fra Collesalvetti e Guasticce, e i binari sono stati tagliati all’uscita della stazione di Collesalvetti e poco prima di quella di Guasticce. Tra Livorno e Stagno la linea è ancora saltuariamente percorsa da tradotte in regime di manovra che raccolgono o distribuiscono carri ai numerosi stabilimenti industriali della zona. Tutti i fabbricati di stazione sono in buone condizioni.

Mappa

legenda legenda legenda legenda legenda

Immagini

  • Ex-fermata di Stagno, con il binario ancora armato e saltuariamente percorso da tradotte in regime di manovra (M. Mazzotta, 1988)

  • Ex-fermata di Guasticce, con il binario che si riesce ancora a distinguere tra la vegetazione (M. Mazzotta, 1988)

  • Ex-fermata di Guasticce con il sedime invaso dalla vegetazione (M. Mazzotta, 1988)

  • Ex-fermata di Guasticce dove termina il tratto ancora usato (M. Mazzotta, 1988)

  • Vecchio casello ormai fatiscente ubicato all’attraversamento di Via Carlo Spelli, nei pressi di Guasticce (M. Mazzotta, 1988)

  • Binario ancora visibile in corrispondenza di un altro attraversamento tra Guasticce e Collesalvetti (M. Mazzotta, 1998)

  • Attraversamento di Via dei Poggi, alle porte di Collesalvetti (M. Mazzotta, 1988)

  • Binario dismesso poche centinaia di metri prima del ricongiungimento con la linea Pisa-Vada (M. Mazzotta, 1998)

  • Stazione di Collesalvetti, lungo la linea Pisa-Vada, da cui si diramava la linea soppressa per Livorno Calambrone (M. Salamone, 2015)