Ferrovia Pinerolo - Bricherasio - Torre Pellice

Scheda

Dati principali

Lunghezza: 16,449 km

Apertura: 1882

Chiusura: 2012

Ultimo gestore: Ferrovie dello Stato

Elettrificazione: 3000 V CC

Scartamento: Ordinario

Stazioni e fermate: Pinerolo, S. Secondo di Pinerolo, Cappella de' Moreri, Bricherasio, Bibiana, Luserna S. Giovanni, Torre Pellice


Altre informazioni

Linea sospesa e sostituita con autobus.
Tra il 2000 e il 2005 la linea fu interrotta a causa dei danni provocati da un'alluvione e dei conseguenti lavori di ripristino.


Stato attuale

Linea ancora armata e in buono stato di conservazione.

Mappa

legenda legenda legenda legenda legenda

Immagini

  • Cartolina storica della stazione di Bricherasio nei primi decenni di esercizio (archivio P. A. Marchese)

  • Immagine storica della stazione di Bricherasio (archivio P. A. Marchese)

  • Stazione di Bricherasio in una cartolina d'epoca (archivio P. A. Marchese)

  • Stazione di Luserna San Giovanni nei primi decenni di esercizio (archivio P. A. Marchese)

  • Cartolina d'epoca della stazione di Luserna S. Giovanni prima dell'elettrificazione della linea (archivio P. A. Marchese)

  • Altra cartolina storica della stazione di Luserna S. Giovanni all'inizio del novecento. (archivio P. A. Marchese)

  • Immagine storica della stazione di Luserna S. Giovanni, con la linea già elettrificata (archivio P. A. Marchese)

  • Immagine storica della stazione di Luserna S. Giovanni nella prima metà del novecento novecento (archivio P. A. Marchese)

  • Immagine storica di un treno a vapore in transito sul ponte sul torrente Angrogna a Torre Pellice (archivio P. A. Marchese)

  • Cartolina storica della stazione di Torre Pellice nei primi decenni del '900 (archivio P. A. Marchese)

  • Fascio binari della stazione di Torre Pellice negli anni della trazione a vapore (archivio P. A. Marchese)

  • Altra immagine storica del fascio binari della stazione di Torre Pellice, con il magazzino merci e il deposito locomotive (archivio P. A. Marchese)

  • Cartolina storica della stazione di Torre Pellice, lato binari (archivio P. A. Marchese)