Ferrovia Ceva - Ormea

Scheda

Dati principali

Lunghezza: 35,432 km

Apertura: 1889-1893

Chiusura: 2012

Ultimo gestore: Ferrovie dello Stato

Elettrificazione: no

Scartamento: Ordinario

Stazioni e fermate: Ceva, Nucetto, Bagnasco, Pievetta, Priola, Garessio, Trappa, Eca Nasagò, Ormea


Altre informazioni

Linea sospesa e sostituita con autobus, utilizzata occasionalmente per la circolazione di treni turistici.
Il progetto iniziale, che rimase incompiuto, prevedeva il prolungamento della linea fino ad Imperia, sottopassando il Col di Nava.
Elettrificata nel 1938 con il sistema trifase come le linee limitrofe, nel 1976 venne de-elettrificata e da allora fino alla chiusura esercitata con automotrici diesel.


Stato attuale

Linea armata ed efficiente.

Mappa

legenda legenda legenda legenda legenda

Immagini

  • Uscita della galleria Ceva I, in direzione Ormea (A. Bruzzone, 2013)

  • Ex-casello n.1, tra le gallerie Ceva I e II, in stato di abbandono (A. Bruzzone, 2013)

  • Imbocco della galleria Ceva II, con il binario arrugginito ma in buone condizioni (A. Bruzzone, 2013)

  • Portale, lato Ormea, della galleria Ceva II, con il segnale ancora acceso (A. Bruzzone, 2013)

  • Binario inutilizzato tra Ceva e Nucetto, con la vegetazione spontanea in rapido sviluppo (A. Bruzzone, 2013)

  • Primo ponte in muratura sul Tanaro, tra Ceva e Nucetto (A. Bruzzone, 2013)

  • Sedime armato tra Ceva e Nucetto (A. Bruzzone, 2013)

  • Interno della galleria Ceva III, tra Ceva e Nucetto (A. Bruzzone, 2013)

  • Uscita, lato Ormea, della galleria Ceva III, con il sedime in buone condizioni (A. Bruzzone, 2013)

  • Binario in buono stato di conservazione in corrispondenza del secondo ponte sul Tanaro, tra Ceva e Nucetto (A. Bruzzone, 2013)

  • Vegetazione in rapida crescita lungo il binario, tra Ceva e Nucetto (A. Bruzzone, 2013)

  • Altro ponte sul fiume Tanaro, poco prima della stazione di Nucetto (A. Bruzzone, 2013)

  • Sedime nei pressi di Nucetto, con il semaforo ancora acceso (A. Bruzzone, 2013)

  • Passaggio a livello nei pressi della stazione di Nucetto (A. Bruzzone, 2013)

  • Stazione di Nucetto, già declassata a fermata prima della chiusura della linea, invasa dalla vegetazione spontanea (A. Bruzzone, 2013)

  • Stazione di Nucetto (T. Antoniotto, 2016)

  • Stazione di Nucetto (T. Antoniotto, 2016)

  • Fabbricato viaggiatori della stazione di Nucetto, divenuto sede del Museo dell'Alta Valle Tanaro (T. Antoniotto, 2016)

  • Ex scalo merci della stazione Nucetto, divenuto sede del museo ferroviario della Ceva-Ormea (T. Antoniotto, 2016)

  • Binario in discrete condizioni accanto alla S.S. 28 tra Nucetto e Bagnasco (A. Bruzzone, 2013)

  • Binario inutilizzato e arrugginito tra Nucetto e Bagnasco (A. Bruzzone, 2013)

  • Ex-casello tra Nucetto e Bagnasco, in stato di abbandono (A. Bruzzone, 2013)

  • Sedime armata tra Nucetto e Bagnasco (A. Bruzzone, 2013)

  • Ex-casello ancora abitato nei pressi di Bagnasco (A. Bruzzone, 2013)

  • Ex-stazione di Bagnasco, ben conservata (A. Bruzzone, 2013)

  • Stazione di Bagnasco (T. Antoniotto, 2017)

  • Stazione di Bagnasco (T. Antoniotto, 2016)

  • Fabbricato viaggiatori della stazione di Bagnasco, lato binari (T. Antoniotto, 2017)

  • Binario in uscita da Bagnasco, in direzione Ormea (A. Bruzzone, 2013)

  • Tratto in trincea scavato nella roccia tra Bagnasco e Pievetta (A. Bruzzone, 2013)

  • Binario arrugginito al km 14, in direzione Ceva (A. Bruzzone, 2013)

  • Sedime armato tra Bagnasco e Pievetta, nei pressi della cava di pietrisco (A. Bruzzone, 2013)

  • Fabbricato viaggiatori della fermata di Pievetta, abbandonato e con gli ingressi murati (A. Bruzzone, 2013)

  • Fermata di Pievetta, in cattivo stato di conservazione (A. Bruzzone, 2013)

  • Stazione di Pievetta, con un treno storico in sosta (T. Antoniotto, 2017)

  • Cartello indicatore della fermata di Pievetta (T. Antoniotto, 2017)

  • Stazione di Priola, declassata a fermata già prima della chiusura della linea, con il fabbricato viaggiatori in stato di abbandono (A. Bruzzone, 2013)

  • Binario e segnaletica in buone condizioni al km 20, tra Priola e Garessio (A. Bruzzone, 2013)

  • Stazione di Garessio,con la vegetazione spontanea che ha invaso gran parte dell'ex-piazzale (A. Bruzzone, 2013)

  • Maestoso ponte in ferro sul fiume Tanaro tra Garessio e Trappa, in buono stato di conservazione (A. Bruzzone, 2013)

  • Altra immagine del ponte in ferro sul fiume Tanaro tra Garessio e Trappa (T. Antoniotto, 2017)

  • Stazione di Trappa (T. Antoniotto, 2017)

  • Fabbricato viaggiatori della stazione di Trappa, divenuto un'abitazione privata (T. Antoniotto, 2017)

  • Uscita, lato Ormea, delle gallerie Orsa I e II, tra Trappa e Eca Nasagò (A. Bruzzone, 2013)

  • Portale, lato Ormea, della galleria Orsa II, tra Trappa e Eca Nasagò (A. Bruzzone, 2013)

  • Sedime armato e in buone condizioni tra le galleria Orsa I e II e Orsa III, tra Trappa e Eca Nasagò (A. Bruzzone, 2013)

  • Uscita, lato Ceva, della galleria Orsa III, tra Trappa e Eca Nasagò (A. Bruzzone, 2013)

  • Portale lato Ormea della galleria Orsa III, tra Trappa e Eca Nasagò (A. Bruzzone, 2013)

  • Binario nei pressi di Eca Nasagò, in buono stato di conservazione (A. Bruzzone, 2013)

  • Binario in buono stato nei pressi della fermata di Eca-Nasagò (R. Russo, 2016)

  • Fermata di Eca-Nasagò, al km 30+781 (A. Bruzzone, 2013)

  • Immagine invernale della fermata di Eca-Nasagò (P. Bozzi, 2015)

  • Fermata di Eca-Nasagò (T. Antoniotto, 2017)

  • Altra immagine della fermata di Eca-Nasagò (T. Antoniotto, 2017)

  • Sedime in vista del fiume Tanaro tra Eca Nasagò e Ormea (A. Bruzzone, 2013)

  • Casello n.29, tra Eca Nasagò e Ormea (A. Bruzzone, 2013)

  • Maestoso viadotto in curva all'ingresso della stazione di Ormea (A. Bruzzone, 2013)

  • Stazione di Ormea, termine della linea (A. Bruzzone, 2013)

  • Stazione di Ormea, in evidenti condizioni di degrado (P. Bozzi, 2015)

  • Stazione di Ormea (T. Antoniotto, 2017)

  • Vista laterale del fabbricato viaggiatori della stazione di Ormea (P. Bozzi, 2015)

  • Stazione di Ormea, con il secondo binario posato nel 2016 per l'effettuazione di servizi turistici a vapore (R. Russo, 2016)

  • Fabbricato viaggiatori della stazione di Ormea (T. Antoniotto, 2017)

  • Torre dell'acqua della stazione di Ormea, recentemente ristrutturata (T. Antoniotto, 2017)