Ferrovia Cividale del Friuli - Stupizza - Caporetto (Kobarid) (SLO)

Scheda

Dati principali

Lunghezza: 27,804 km

Apertura: 1917

Chiusura: 1932

Ultimo gestore: Ferrovia Cividale - Caporetto

Elettrificazione: no

Scartamento: 750 mm

Stazioni e fermate: Cividale del Friuli, Cividale Barbetta, Sanguarzo, Ponte S. Quirino, Vernasso, S. Pietro al Natisone, Sorzento, Ponteacco, Tiglio, Brischis, Pulfero, Loch, Stupizza, Poiana (Pojana) (SLO), Robis (Robic) (SLO), Susida (Suzid) (SLO), Caporetto (Kobarid) (SLO)


Altre informazioni

Linea nata per scopi militari e successivamente riconvertita all'uso civile. Entrò in servizio già dal 1916 per soli usi militari, mentre il servizio viaggiatori fu attivato il 01/06/1917 da Cividale a Robic; prolungato a Suzid già alla fine del 1917 dopo la sconfitta di Caporetto, nel 1921 fu esteso all'intera linea.
Il tratto in territorio italiano, da Cividale del Friuli al confine di stato (posto poco prima della stazione di Poiana), presenta un'estensione di circa 18 km.


Stato attuale

Dell'antico tratto restano solo alcune tracce, in parte già trasformate in piste ciclabili.

Immagini

  • Ex-stazione di Stupizza, oggi divenuta un'abitazione privata (S. Piani, 2012)

  • Ex-stazione di Stupizza, in buono stato di conservazione (S. Piani, 2012)

  • Muro di sostegno dell'ex-sedime tra Stupizza e il confine di stato (S. Piani, 2012)

  • Imbocco di una galleria ferroviaria, tra Stupizza e il confine di stato (S. Piani, 2012)

  • Ponticello con cui l'ex-sedime superava un torrente tra Stupizza e il confine di stato (S. Piani, 2012)