Variante di tracciato Cavi - Riva Trigoso - Framura - Monterosso - Vernazza - Corniglia - Manarola

Scheda

Dati principali

Lunghezza: 38,608 km

Apertura: 1870-1874

Chiusura: 1924-1970

Linea interessata: Genova - La Spezia - Pisa

Ultimo gestore: Ferrovie dello Stato

Elettrificazione: no (tra Cavi e Riva Trigoso); 3600 V CA trifase (tra Riva Trigoso e Framura); 3000 V CC (tra Framura e Manarola)

Scartamento: Ordinario

Stazioni e fermate: Cavi, Sestri Levante, Riva Trigoso, Moneglia, Deiva Marina, Framura, Bonassola, Levanto, Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola


Altre informazioni

Il tratto effettivamente dismesso si estende per 27,8 km, iniziando 2,0 km dopo Cavi e terminando circa 700 m prima della stazione di Manarola. Altri 1,5 km di sedime prima della stazione di Riva Trigoso, 800 m in corrispondenza di Framura, 1,1 km prima di Monterosso, 3,2 km tra Monterosso e Vernazza e 1,3 km tra Vernazza e Corniglia sono divenuti parte del raddoppio.


Stato attuale

Il tracciato soppresso rimane generalmente evidente per l'intera estesa grazie alla presenza di numerosissime opere d’arte quali ponti e gallerie, quasi tutti in buono stato. Nei pressi di Sestri Levante e tra Riva Trigoso e Deiva è stato convertito in strada, mentre tra Framura e Levanto è stato trasformato in un percorco ciclopedonale. Per qualche breve tratto, nei pressi di Framura, Monterosso e Vernazza, la vecchia massicciata ha dato posto al binario pari della nuova linea raddoppiata. Inutilizzati e spesso abbandonati i restanti tratti.
I fabbricati viaggiatori delle ex-stazioni sono spesso in buono stato ed abitati: quello di Moneglia è divenuto sede del Comune e quello di Deiva Marina è adibito ad hotel.

Mappa

legenda legenda legenda legenda legenda

Immagini

  • Imbocco nord della galleria Lardea, riutilizzata per la viabilità stradale, nei pressi di Riva Trigoso (A. Bruzzone, 2015)

  • Imbocco sud della galleria Lardea, tra Riva Trigoso e Moneglia, riutilizzata per la viabilità stradale (A. Bruzzone, 2015)

  • Lungo viadotto di Moneglia, riutilizzato per la viabilità stradale, e relativa stazione (A. Bruzzone, 2015)

  • Galleria Torre Romani, nei pressi di Moneglia (A. Bruzzone, 2015)

  • Breve tratto di ex-sedime all'aperto tra le gallerie Lemeglio e De Barbiero-Rospo-Turco, tra Moneglia e Deiva Marina (A. Bruzzone, 2015)

  • Galleria Rocchetti, nei pressi di Framura, in stato di abbandono (A. Bruzzone, 2015)

  • Interno della galleria Rocchetti nei pressi di Framura (A. Bruzzone, 2015)

  • Ex-sedime sul fianco del M. Serra, nei pressi di Framura, con le gallerie Rocchetti e Porticciolo II-Guberta-Picchi, parzialmente crollate (A. Bruzzone, 2015)

  • Inizio del percorso ciclo-pedonale realizzato sull'ex-sedime nei pressi della stazione di Framura (O. Malatesta, 2011)

  • Galleria ricovertita all'uso ciclo-pedonale tra Framura e Bonassola (O. Malatesta, 2011)

  • Ex-casello adibito ad abitazione privata tra Framura e Bonassola (O. Malatesta, 2011)

  • Altra ex-galleria tra Framura e Bonassola, riutilizzata come percorso ciclo-pedonale (O. Malatesta, 2011)

  • Interno di una galleria tra Framura e Bonassola; l'ex-sedime è stato convertito in pista ciclo-pedonale (A. Bruzzone, 2015)

  • Tratto di galleria artificiale lungo l'ex-sedime, recuperato come pista ciclo-pedonale tra Framura e Bonassola (A. Bruzzone, 2015)

  • Galleria Prete Michele, tra Framura e Bonassola, recuperata per l'uso ciclo-pedonale (A. Bruzzone, 2015)

  • Ex-sedime tra Framura e Bonassola, che oggi offre accesso ad una piccola spiaggia (O. Malatesta, 2011)

  • Imbocco di una ex-galleria poco a nord di Bonassola (O. Malatesta, 2011)

  • Ex-viadotto ferroviario nell'abitato di Bonassola, oggi recuperato per la viabilità automobilistica (O. Malatesta, 2011)

  • Ex-stazione di Bonassola, in fase di ristrutturazione (O. Malatesta, 2011)

  • Ex-casello tra Bonassola e Levanto, con l'ex-sedime divenuto un percorso ciclopedonale (O. Malatesta, 2011)

  • Galleria recuperata ad uso ciclo-pedonale tra Bonassola e Levanto (C. Nadalini, 2011)

  • Ex-sedime convertito in percorso ciclo-pedonale tra Bonassola e Levanto (O. Malatesta, 2011)

  • Imbocco di una galleria nelle vicinanze di Levanto, riutilizzata per il percorso ciclo-pedonale (C. Nadalini, 2011)

  • Pista ciclo-pedonale realizzata sull'ex-sedime tra Bonassola e Levanto (O. Malatesta, 2011)

  • Percorso ciclo-pedonale realizzato sull'ex-sedime nelle vicinanze di Levanto (C. Nadalini, 2011)

  • Ex-sedime recuperato ad uso ciclo-pedonale tra Bonassola e Levanto (O. Malatesta, 2011)

  • Ex-sedime trasformato in pista ciclo-pedonale tra Bonassola e Levanto (A. Bruzzone, 2015)

  • Ex-casello divenuto abitazione privata nei pressi di Levanto (O. Malatesta, 2011)

  • Ex-stazione di Levanto, in ottimo stato di conservazione (O. Malatesta, 2011)

  • Vecchio viadotto ferroviario nel centro di Levanto (M. Martelli, 2016)

  • Ex-sedime, trasformato in strada, nei pressi dell'imbocco, lato Levanto, della galleria Mesco (M. Martelli, 2016)

  • Imbocco, lato Levanto, della galleria Mesco (m. 3034), tra Levanto e Monterosso (M. Martelli, 2016)

  • Galleria abbandonata nei pressi del mare tra Vernazza e Corniglia, oggi utilizzata dai bagnanti (E. Botta, 2010)

  • Imbocco di una ex-galleria che sottopassava l'abitato di Corniglia (E. Botta, 2010)

  • Imbocco sud della galleria Corniglia, che sottopassava l'omonimo abitato (M. Viganò, 2016)

  • Stazione di Corniglia: a sinistra il tracciato attuale entra in galleria, a destra il sedime abbandonato che seguiva da vicino la costa (E. Botta, 2010)

  • Ex-sedime in corrispondenza della stazione di Corniglia, che originariamente si trovava ad un livello inferiore all'attuale (M. Viganò, 2016)

  • Ex-sedime in corrispodenza della stazione di Corniglia, oggi utilizzato come sentiero (M. Viganò, 2016)

  • Ex-sedime nei pressi di Corniglia, divenuto un sentiero pedonale (M. Viganò, 2016)

  • Galleria Remeggiola-Manarola, tra Corniglia e Manarola (M. Viganò, 2016)

  • Imbocco di una ex-galleria nei pressi di Corniglia, oggi murato (E. Botta, 2010)

  • Vecchio sedime, parzialmente franato, di fronte alla galleria Remeggiola-Manarola, tra Corniglia e Manarola (M. Viganò, 2016)