Ferrovia Villa Santina - Comeglians

Scheda

Dati principali

Lunghezza: 13,893 km

Apertura: 1921

Chiusura: 1935

Ultimo gestore: Consorzio Val Degano

Elettrificazione: no

Scartamento: 750 mm

Stazioni e fermate: Villa Santina, Val Tagliamento, Chiassis, Costa Pelosa, Muina, Miniera Cludinico, Ovaro, Val Pesarina, Comeglians


Altre informazioni

Linea nata originariamente per scopi militari e successivamente riconvertita all'uso civile.
La costruzioni iniziò nel 1917 da parte del Genio militare italiano ma, prima che venisse completata, con la sconfitta di Caporetto passò sotto il controllo dell'Autorità militare austriaca. Abbandonata al termine della guerra, il 01/02/1920 fu rilevata dal Consorzio intercomunale Val Degano, che attivò dapprima il servizio merci e, dal 01/08/1921, il servizio viaggiatori.


Stato attuale

Tra Villa Santina e Ovaro la sede ferroviaria è per lunghi tratti visibile come percorso sterrato, in corso di trasformazione in pista ciclabile. Solo nei pressi della località Chiassis l'ex-sedime non è più riconoscibile, in quanto trasformato in strada asfaltata. Ben conservate anche le opere d'arte (ad eccezione della prima galleria, non più percorribile).
Tra Ovaro e Comeglians la sede ferroviaria è rintracciabile come sentiero tra i boschi.

Mappa

legenda legenda legenda legenda legenda

Immagini

  • La stazione di Ovaro ai tempi dell'esercizio (archivio P. A. Marchese)

  • Immagine storica di un treno misto in transito alle porte di Comeglians (archivio P. A. Marchese)

  • Immagine storica della stazione di Comeglians, probabilmente agli inizi del '900 (archivio P. A. Marchese)

  • Rilevato ferroviario ancora riconoscibile alla periferia di Villa Santina (A. Uranic, 2018)

  • Inizio del percorso ciclopedonale realizzato sull'ex-sedime tra Villa Santina e Ovaro (A. Uranic, 2018)

  • Galleria ostruita da una frana tra Villa Santina e Chiassis, aggirata dal percorso ciclopedonaleG (A. Uranic, 2018)

  • Portale di ingresso della galleria, quasi interamente ostruito dalla frana (A. Uranic, 2018)

  • Ex-sedime recuperato come percorso ciclopedonale tra Chiassis e Ovaro (A. Uranic, 2018)

  • Ex-sedime recuperato come percorso ciclopedonale tra Chiassis e Ovaro (A. Uranic, 2018)

  • Galleria ferroviaria recuperata come percorso ciclopedonale tra Chiassis e Ovaro (A. Uranic, 2018)

  • Interno della galleria ferroviaria, con il rivestimento parzialmente rinnovato, tra Chiassis e Ovaro (A. Uranic, 2018)

  • Altra immagine dall'interno della galleria ferroviaria tra Chiassis e Ovaro (A. Uranic, 2018)

  • Altra galleria recuperata all'uso ciclopedonale tra Chiassis e Ovaro (A. Uranic, 2018)

  • Ex-sedime utilizzato come percorso ciclopedonale nei pressi di Ovaro (A. Uranic, 2018)

  • Ex-stazione di Ovaro dopo la soppressione del servizio ferroviario, ampliata e trasformata in abitazione privata (archivio P. A. Marchese)