Ferrovia Siliqua (FMS) - S. Giovanni Suergiu - Calasetta

Scheda

Dati principali

Lunghezza: 79,269 km

Apertura: 1926

Chiusura: 1968-1974

Ultimo gestore: Ferrovie Meridionali Sarde

Elettrificazione: no

Scartamento: 950 mm

Stazioni e fermate: Siliqua (FMS), Campanasissa, Terrubia, Rio Murtas, Narcao, Villaperuccio, Santadi, Piscinas, Giba, Villarios-Palmas, Tratalias, S. Giovanni Suergiu, S. Caterina, S. Antioco Ponti, S. Antioco, Cussorgia, Calasetta


Altre informazioni

Il tratto S. Giovanni Suergiu - S, Antioco Ponti (8,075 km) fu armato, tra il 1940 e gli anni '60, con il doppio binario, a seguito di un intervento di raddoppio volto a favorire il trasporto dei minerali proventi dalla miniere di Carbonia (posta sulla diramazione S. Giovanni Suergiu - Iglesias) al porto di S. Antioco.


Stato attuale

La linea è stata interamente smantellata negli anni successivi alla chiusura, ma il tracciato è ancora riconoscibile per lunghi tratti e i numerosi ponti e le gallerie sono tuttora esistenti.
Le stazioni sono generalmente ancora esistenti, in certi casi in un discreto stato di conservazione, mentre i caselli e le stazioni minori mostrano chiari segni di decenni di abbandono.

Mappa

legenda legenda legenda legenda legenda

Immagini

  • Viadotto in ferro sul rio Cixerri, nei pressi di Siliqua (G. Pintore)

  • Immagine storica del viadotto sul rio Gutturu Ruinas, tra Siliqua e Campanasissa. (Archivio P.A. Marchese)

  • Viadotto sul rio Gutturu Ruinas, tra Siliqua e Campanasissa. Sullo sfondo una ex-stazione, parzialmente crollata (G. Pintore)

  • Galleria Gutturu Ruinas (G. Pintore)

  • Viadotto sul rio Bacu de Moi, in buone condizioni di conservazione (G. Pintore)

  • Casa cantoniera n. 8, tra Siliqua e Campanasissa, parzialmente crollata (G. Pintore)

  • Viadotto sul rio Bacu sa Perda, tra Siliqua e Campanasissa (G. Pintore)

  • Ex-stazione di Campanasissa, parzialmente crollata (G. Pintore)

  • Viadotto sul rio Fundus, nei pressi di Terrubia, frazione di Narcao (G. Pintore)

  • Viadotto sul rio Fundus, nei pressi di Terrubia, frazione di Narcao (G. Pintore)

  • Fabbricato viaggiatori della ex-stazione di Santadì, in discrete condizioni (R. Russo, 2013)

  • Immagine storica della stazione di Palmas Suergiu (poi S. Giovanni Suergiu), con le tre automotrici in partenza per Siliqua, Iglesias e Calasetta (Archivio P.A. Marchese)

  • Ex-stazione di S. Giovanni Suergiu, in stato di abbandono (M. Giani, 2010)

  • Un'altra immagine della ex-stazione di S. Giovanni Suergiu (S. Rubino, 2010)

  • Ex-casello tra S. Giovanni Suergiu e S. Antioco, parzialmente crollato (R. Russo, 2013)

  • Ex-stazione di S. Antioco, abitata e ben conservata (M. Giani, 2011)

  • Comandi per l'azionamento di un ex-passaggio a livello nei pressi di S. Antioco (M. Giani, 2011)

  • Ex-fermata di Cussorgia, in pessime condizioni ma con la denominazione ancora visibile (M. Giani, 2011)

  • Ponte sul rio Tupei, tra Cussorgia e Calasetta, con la sede ferroviaria invasa dalla vegetazione spontaneaa (M. Giani, 2011)

  • La stazione di Calasetta ai tempi dell'esercizio (Archivio P. A. Marchese)

  • Ex-stazione di Calasetta, in discreto stato di conservazione (M. Giani, 2011)

Video