Ferrovia Centocelle - S. Cesareo - Fiuggi Centro - Vico nel Lazio - Frosinone Scalo (SFV) - Frosinone Città

Scheda

Dati principali

Lunghezza: 106,5 km

Apertura: 1916-1917

Chiusura: 1935-2015

Ultimo gestore: Azienda Trasporti Autoferrotranviari del Comune di Roma

Elettrificazione: 1650 V CC

Scartamento: 950 mm

Stazioni e fermate: Centocelle, Togliatti, Grano, Alessandrino, Torre Spaccata, Torre Maura, Walter Tobagi, Giardinetti, S. Antonio, Torrenova, Torre Angela (vecchia), Torre Angela, Torraccio di Torrenova, Torre Gaia, Torre Gaia (vecchia), Grotte Celoni, Due Leoni - Fontana Candida, Borghesiana, Borghesiana (vecchia), Bolognetta, Finocchio, Graniti, Pantano Borghese, Pantano Borghese (vecchia), Laghetto, Colonna, S. Cesareo, Bivio Zagarolo, Zagarolo Città, Torresina, S. Rocco, Palestrina (SFV), S. Bartolomeo, Cave, Madonna del Campo, Genazzano, Olevano Romano, Paliano, S. Quirico, Serrone-Forma, Cona, Piglio, Acuto, Colleborano, Fiuggi Centro, Torre Cajetani, Trivigliano, S. Giovanni, Vico nel Lazio, Collelavena, Collepardo, Starza, Alatri, Veroli, Tecchiena, Montelena, Madonna della Neve, Frosinone Scalo (SFV), Bivio Ceccano, Vignali, Valle Fredda, Frosinone S. Antonio, Largo Turriziani, Largo Politeama Excelsior, Bivio del Campo, Frosinone Città


Altre informazioni

Linea delle Ferrovie Vicinali che collegava Roma con Frosinone passando per Fiuggi, attivata tra il 1916 e il 1917 e chiusa in più fasi in un arco temporale di quasi 50 anni. Tra Roma e Pantano Borghese la linea svolgeva un servizio urbano.
Il capolinea iniziale sorgeva accanto alla stazione di Roma Termini, all'angolo con via Cavour; nel 1942 venne arretrato in via provvisoria all'incrocio tra via Giolitti e via Gioberti e successivamente, il 25/11/1950, ulteriormente arretrato in via Giolitti (per complessivi 600 m).
La ferrovia presentava numerose diramazioni: da Centocelle a Piazza dei Mirti, entrata in esercizio il 28/04/1927 e soppressa l'01/05/1982; da Zagarolo Bivio a Zagarolo Scalo, attivata il 14/07/1917 e soppressa il 26/12/1983; da Fiuggi Centro a Fiuggi Fonte, attivata il 14/07/1917 e soppressa il 30/06/1960; da Fiuggi Centro a Fiuggi Città, attivata il 14/07/1917 e soppressa il 19/07/1935.
Il tratto originario Frosinone Madonna della Neve - Frosinone Scalo (SFV), passante per il centro cittadino, fu in parte abbandonato dal 15/07/1926 per il cedimento della galleria Cavalli, con l'attivazione di una variante che giungeva direttamente a Frosinone Scalo (SFV) senza passare per il centro. Il tronco superstite dell'originario tracciato tra Frosinone Scalo (SFV) e S. Antonio fu prolungato a Frosinone Città e rimase in esercizio dal 13/11/1926 al 01/03/1937 per il servizio urbano di Frosinone.
Dal 1996 il tratto Torrenova - Pantano Borghese fu interrotto in più riprese per lavori di ammodernamento propedeutici alla realizzazione della linea C della metropolitana. Riattivato interamente dal 2006, dopo soli due anni fu definitivamente chiuso per la trasformazione nella Linea C della Metropolitana di Roma.
Attualmente resta in esercizio il solo tratto Roma Laziali - Centocelle. Da Giardinetti a Pantano Borghese la sede ferroviaria è stata riutilizzata per la realizzazione della linea C della metropolitana.


Stato attuale

Da Giardinetti a Pantano l'ex-sedime è stato riutilizzato per la costruzione della linea C della metropolitana di Roma. Da Pantano a Paliano la sede ferroviaria (che correva adiacente alla SS 6 e alla SS 155) è ancora rintracciabile quasi interamente accanto alla carreggiata stradale, spesso invasa dalla vegetazione spontanea, seppur con frequenti interruzioni dovute allo sviluppo urbanistico, soprattutto all'interno dei centri abitati attraversati. Da Paliano a Fiuggi (~22 km) l'ex-sedime è stato convertito in pista ciclabile asfaltata. Da Fiuggi ad Alatri l'ex-ferrovia è rintracciabile solo a tratti, sempre accanto alla SS 155. Generalmente in buone condizioni gli ex-fabbricati di servizio, ancora tutti esistenti.

Mappa

legenda legenda legenda legenda legenda

Immagini

  • Ex-stazione di S. Cesareo, ben conservata ed divenuta sede di una farmacia comunale (V. D'Aquila, 2013)

  • Magazzino merci della ex-stazione di S. Cesareo, abbandonato e fatiscente (V. D'Aquila, 2013)

  • Ex-sottostazione elettrica di S. Cesareo, in stato di abbandono (V. D'Aquila, 2013)

  • Magazzino merci e sottostazione elettrica della ex-stazione di S. Cesareo. (V. D'Aquila, 2013)

  • Percorso ciclo-pedonale realizzato sull'ex-sedime tra Paliano e Fiuggi (A. Marcarini, 2001)

  • Percorso ciclo-pedonale realizzato sull'ex-sedime tra Paliano e Fiuggi (A. Marcarini, 2001)

  • Percorso ciclo-pedonale realizzato sull'ex-tracciato nei pressi di Acuto (A. Marcarini, 2001)

  • Ex-viadotto convertito in percorso ciclo-pedonale nei pressi di Acuto (A. Marcarini, 2001)

  • Ex-fermata di Colleborano, in stato di abbandono (A. Marcarini, 2001)

  • Ex-stazione di Fiuggi Fonte, capolinea della breve diramazione Fiuggi Centro-Fiuggi Fonte (F. Melone, 2015)

  • Fabbricato viaggiatori della ex-stazione di Fiuggi Fonte, ristrutturato e utilizzato come stazione delle autolinee e sede di attività commerciali (F. Melone, 2015)

  • Altra immagine del fabbricato viaggiatori della ex-stazione di Fiuggi Fonte (F. Melone, 2015)

  • Interno della sala d'attesa utilizzata dalle autolinea presso la ex-stazione di Fiuggi Fonte, con evidenti segni di incuria (F. Melone, 2015)

  • Magazzino merci della ex-stazione di Fiuggi Fonte, ristrutturato ed adibito ad altri usi (F. Melone, 2015)

  • Particolare della ex-stazione di Fiuggi Fonte, con il tipico cancello "ferroviario" (F. Melone, 2015)

  • Ex-sedime, divenuto la banchina della S.S. 155, nei pressi di Vico nel Lazio, con resti della palificazione (F. Melone, 2015)

  • Evidenti resti della palificazione di sostegno della linea aerea accanto alla S.S. 155 nei pressi di Vico nel Lazio (F. Melone, 2015)

  • Palo di sostegno della linea aerea lungo la S.S. 155 nei pressi di Vico nel Lazio (F. Melone, 2015)